center

Perchè un blog?

Qualcuno visitando questo blog si potrebbe chiedere: non ti bastava il sito www.marbaro.it?

La risposta in effetti è: si, era (ed è) più che sufficiente, ma sentivo che mancava qualcosa.
Dopo appena tre mesi dalla sua nascita, marbaro.it sta registrando una media di oltre 3.000 visite mensili, con più di 13.000 pagine visualizzate sempre mensilmente. Una quantità enorme, oltre qualsiasi mia aspettativa!

Ho ricevuto in questi mesi molte email di complimenti, di suggerimenti e anche di critiche, sempre costruttive però, che mi hanno fatto riflettere su di un punto "critico" in particolare: l'interattività con voi utenti.

Con un sito, infatti, si possono esporre al pubblico dominio i propri lavori o le proprie opere, come ho fatto per l'appunto io con marbaro.it. Ma diventa difficile esprimere "al volo" un'idea, segnalare un sito interessante o una nuova features in uno dei lavori presentati, se non componendo una nuova pagina, pubblicandola, creare un link nella pagina giusta del sito, ecc. Insomma un lavoraccio...

Con il blog posso scrivere come se stessi usando un comune programma di scrittura testi, pubblicare in pochi istanti senza preoccuparmi eccessivamente della grafica, dell'impaginazione, dei link, ecc. (ok, ok, scusate... un po' di retorica e di pubblicità poco "occulta" ai blog...)

I più smaliziati di voi mi diranno "e te ne sei reso conto solo ora che esistono i blog?".
No, certo, non mi sono reso conto solo ora che esitono i blog. Ne ho seguiti molti in passato, alcuni li sto seguendo tutt'ora. Mi sono reso conto solo ora di quanto potesse essere (ed essermi) utile un blog, proprio in virtù dell'esperienza fatta in questi mesi con il sito.

Questo vuol dire la fine di marbaro.it?
Niente affatto! marbaro.it continuerà ad esistere e ad ospitare i miei lavori presenti e futuri, questo blog ospiterà invece i miei commenti "veloci" e sopratutto (mi auguro) i vostri.

Al prossimo post
Marco [mar::baro] Barontini
Primo