center

Spot Air France L'Envol, settembre 2011

Sono spesso critico con le pubblicità televisive. Nello spazio di un minuto (o più spesso di pochi secondi) devono "colpire", lasciare un segno, possibilmente indelebile, nella nostra mente di un certo marchio o prodotto.
Ci sono spot passabili (guardabili), altri simpatici, alcuni davvero insopportabili.

Il nuovo spot di Air France, in programmazione da settembre 2011 è invece (a mio avviso naturalmente) uno degli spot più belli che abbia visto. Di una semplicità unica, disarmante, pulito, dai colori chiari (come il cielo per l'appunto) eppure elegante e affascinante al tempo stesso. Qualcosa che si avvicina più al mondo dei sogni che a quello delle pubblicità roboanti, vuoi anche per la dolcissima musica che lo accompagna (Adagio dal concerto per piano n°23 di Mozart).
Un caso raro, insomma. Uno di quei casi in cui non cambierei certo canale.

I miei complimenti ai creativi che l'hanno ideato, ai due ballerini che fanno sembrare semplice e leggero un passo di danza davvero difficile e faticoso (pensate solo allo sforzo che deve fare lei per rimanere in quella posizione) e ad Air France per averlo scelto.